Metodologia

Il progetto complessivo adotta un disegno di ricerca misto: quantitativo e qualitativo. Le unità di ricerca, dopo una ricognizione della letteratura nazionale e internazionale, si concentreranno su linee di ricerca peculiari: buone pratiche in ambito di alternanza studio-lavoro, costruzione di modelli innovativi relativamente ad alcuni punti strategici della formazione universitaria; i linguaggi per l’orientamento; la didattica personalizzata; le pratiche di stage e job placement.

Nello specifico, i processi formativi nei quali si collocherà l’attività di ricerca/intervento sono:

° l’orientamento in ingresso, attraverso 1) lo studio delle capacità di utilizzo del linguaggio e del pensiero nell’interpretazione e nella produzione di testi e 2) la sperimentazione di dispositivi formativo-didattici-orientativi funzionali all’incremento delle competenze metacognitive per l’esercizio critico del rapporto tra pensiero e linguaggio;
° la didattica universitaria, attraverso 1) interventi volti alla personalizzazione della stessa attraverso la riflessione scientifica e la ricerca di didattiche per l’apprendimento personalizzato che pongano al centro lo studente come persona attiva e coinvolta nel proprio percorso di apprendimento individuale e di gruppo e 2) lo studio – a livello individuale – dello sviluppo della vocazione professionale degli studenti e dei fattori individuali ed accademici che contribuiscono alla crescita nel tempo del senso di “chiamata” verso un lavoro (Career calling) ed alla flessibilità dell’identità professionale;

° la formazione professionalizzante in uscita, attraverso l’individuazione, la formalizzazione e la condivisione dei diversi repertori di pratiche circolanti all’interno del sistema universitario italiano riguardanti la progettazione e la gestione delle attività di ‘tirocinio e stage’;
° la formazione professionalizzante post-laurea attraverso 1) La creazione di linee guida per un Curriculum di formazione al Placement che permetteranno di approfondire la centralità di percorsi di riconoscimento, motivazione, riflessività; 2) l’individuazione di competenze professionali necessarie, individuate attraverso lo studio dei dati provenienti dall’analisi di performance management systems individuati in un campione di imprese selezionate, secondo criteri stabiliti, 3) La progettazione e la realizzazione di percorsi di Job placement extracurricolari che permettano l’acquisizione di competenze professionali trasversali e specifiche adeguate, critico-relazionali-comunicative, operativamente fruibili all’ingresso nel mercato del lavoro.

Le 5 unità di ricerca si concentreranno su aspetti specifici e si integreranno sia attraverso una veloce circolazione delle informazioni, che avverrà anche grazie all’utilizzo di piattaforme web Open-Source ed Open Access contenenti dati, relazioni e progetti, sia nei seguenti termini:

° Comune orientamento longitudinale; dall’ingresso all’uscita del percorso formativo sostenendo il passaggio al mondo del lavoro;
° Comune orientamento alla personalizzazione degli interventi didattici, sostenendo una proposta formativa calata sui bisogni delle persone e sulle competenze da sviluppare in base alle risorse personali e alle richieste del mercato del lavoro.
° Comune orientamento allo sviluppo della employability degli studenti, allo sviluppo e all’evoluzione di istanze di raccordo tra le competenze attese e quelle sviluppate in sede universitaria

I risultati della ricerca saranno resi pubblici anche in itinere in una banca dati online implementata durante il corso della ricerca attraverso la Web Research Community e sarà considerata parte integrante dello sviluppo scientifico di una letteratura nazionale ed internazionale con ampi margini di miglioramento anche a livello globale.
Tale Community rimarrà attiva e l’implementazione dopo la fine del progetto verrà sostenuta dalle 5 università coinvolte nella presente ricerca-azione